comunicati stampa


Comunicato Stampa



È partita la raccolta di capitale di SleepActa, la spin-off dell'Università di Pisa che studia il sonno in modo semplice e innovativo


29 Settembre 2017
La campagna di investimenti sarà attiva sul portale starsup.it fino al 15 gennaio 2018, a meno che le richieste non esauriscano prima l'ammontare offerto al pubblico. Nei primi 10 giorni le sottoscrizioni superano già i 100 mila euro.

La medicina del sonno in un click. SleepActa, spin-off dell'Università di Pisa, ha elaborato un modo innovativo, semplice e non invasivo di studiare il sonno. Grazie a un nuovo algoritmo, basato su Reti neurali artificiali, la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili. Lo studio utilizza i dati raccolti 24 ore su 24 dai braccialetti sempre più diffusi tra gli appassionati di fitness. Il medico dovrà solo abbinare il braccialetto del paziente a un computer e dopo una settimana potrà sincronizzarlo per inviare i dati al server SleepActa e ottenere così il referto via email in pochi minuti. Il medico potrà quindi scrivere la sua diagnosi inserendo il nominativo del paziente, che non viene mai inviato a SleepActa.


Leggi tutto


la nostra piattaforma

Scopri la tecnologia e l'infrastruttura alla base di sleepActa.


approfondisci


epidemiologia
 

I disturbi del sonno sono molto comuni. E quasi sempre sottotrattati.


approfondisci


validazione scientifica

Il retroterra scientifico su cui poggia la piattaforma sleepActa.


approfondisci


risorse
 

Vedi il tutorial, i video esplicativi, il materiale informativo.


vedi

rassegna stampa


AboutPharma online



SleepActa, via al crowdfunding per la startup italiana che innova lo studio del sonno


2 Ottobre 2017

La raccolta di capitale per lo spinoff dell'Università di Pisa che ha ideato un algoritmo basato su reti neurali artificiali per analizzare il riposo sarà attiva sul portale starsup.it fino al 15 gennaio 2018. Il target minimo è 200 mila, quello massimo 400 mila euro. Nei primi dieci giorni, le sottoscrizioni hanno superato 100 mila euro.


Leggi


Stamp Toscana



Università di Pisa, SleepActa su StarsUp


3 Ottobre 2017

Pisa – SleepActa, spin-off dell’Università di Pisa che studia il sonno in modo innovativo, semplice e non invasivo, è sbarcata sulla piattaforma di equity crowdfunding StarsUp.


Leggi


InToscana



Medicina del sonno: la cura in un click con la startup sleepActa


30 Settembre 2017

Lo spin off dell'Università di Pisa ha elaborato un algoritmo per fornire analisi e diagnosi dei disturbi del sonno a medici e ospedali.


Leggi


GoNews



Studio UniPi sul sonno, parte il crowdfunding di SleepActa


1 Ottobre 2017

La medicina del sonno in un click. SleepActa, spin-off dell’Università di Pisa, ha elaborato un modo innovativo, semplice e non invasivo di studiare il sonno. Grazie a un nuovo algoritmo, basato su Reti neurali artificiali, la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili.


Leggi


t24 il Sole 24 Ore



Sleepacta, via alla raccolta di capitali su Startsup.


4 Ottobre 2017

Sleepacta, spinoff dell'Università di Pisa che studia il sonno, è sbarcata sulla piattaforma di equity crowdfunding Starsup, il primo portale in Italia autorizzato dalla Consob per la raccolta online di capitale di rischio da parte di aziende.


Leggi


La Nazione Pisa



Dall'Università - SleepActa: la medicina del sonno in un click


4 Ottobre 2017

sleepActa, spin-off dell'Università di Pisa che studia il sonno in modo innovativo, semplice e non invasivo, è sbarcata sulla piattaforma di equity crowdfunding StarsUp, il primo portale in Italia autorizzato dalla Consob per la raccolta online di capitale di rischio da parte di aziende. Grazie a un nuovo algoritmo la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili.



PisaInforma



SleepActa: la medicina del sonno in un click


4 Ottobre 2017

La spin-off dell’Ateneo che studia il sonno in modo semplice e innovativo.


Leggi


UniPi News



SleepActa: al via la raccolta di capitali su starsup.it


3 Ottobre 2017

Fino al 15 gennaio 2018 è possibile investire nella spin-off dell’Ateneo che studia il sonno in modo semplice e innovativo.


Leggi


PISANEWS



È partita la raccolta di capitale di sleepacta


5 Ottobre 2017

La medicina del sonno in un click. SleepActa, spin-off dell’Università di Pisa, ha elaborato un modo innovativo, semplice e non invasivo di studiare il sonno. Grazie a un nuovo algoritmo, basato su Reti neurali artificiali, la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili.


Leggi


Pisatoday



È partita la raccolta di capitale di sleepacta


6 Ottobre 2017

La campagna di investimenti sarà attiva sul portale starsup.it fino al 15 gennaio 2018, a meno che le richieste non esauriscano prima l'ammontare offerto al pubblico. Nei primi 10 giorni le sottoscrizioni superano già i 100 mila euro. La medicina del sonno in un click. SleepActa, spin-off dell'Università di Pisa, ha elaborato un modo innovativo, semplice e non invasivo di studiare il sonno. Grazie a un nuovo algoritmo, basato su Reti neurali artificiali, la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili.


Leggi


Corriere Imprese



Un algoritmo curerà l'insonnia


9 Ottobre 2017

Capire (e curare) l'insonnia con un algoritmo che analizza i dati del sonno inviati dai tradizionali bracciali da fitness, gli activity tracker. La soluzione eè di SleepActa, spin-off dell'Università di Pisa che ha elaborato un sistema di analisi del sonno non invasivo e in grado di approfondire uno dei disturbi più diffusi e sottovalutati, l'insonnia cronica. "La polisonnografia eè un esame fastidioso, perchè al paziente vengono applicati elettrodi, fasce e sensori per registrare durante la notte alcuni parametri fisiologici fondamentali - spiega Ugo Faraguna, amministratore unico di SleepActa - La nostra idea nasce dalla necessitaà di sviluppare un esame poco invasivo e sostenibile, in grado di descrivere e oggettivare le caratteristiche del sonno e delle sue frammentazioni, tipiche dell'insonnia». L'algoritmo basato su reti neurali artificiali analizza i dati provenienti dai principali bracciali smart e poi invia via mail il referto al medico di fiducia.



InToscana



Intervista a Ugo Faraguna


30 Ottobre 2017

Professor Faraguna com'è nata l'idea di SleepActa?
È nata dopo quattro anni di ricerca universitaria, abbiamo trovato questo algoritmo che abbiamo chiamato 'SleepActa' appunto e ci siamo accorti dalle collaborazioni che stavano nascendo che la cosa poteva interessare un numero di persone superiore a quello che riuscivamo a gestire in ambito di ricerca. Allora abbiamo deciso di strutturare un servizio attorno a questo algoritmo.


Leggi


Il Piccolo



Un bracciale per spiare l'insonnia


21 Novembre 2017

Perché dormiamo? Non esiste alcuna specie animale capace di non dormire. Dedichiamo un terzo della nostra vita al sonno: se vivessimo 90 anni ne avremmo trascorsi circa 30 dormendo. Eppure nonostante il campo sia battuto da decenni, gli scienziati non sono concordi sulla funzione di questa piacevole attività. Ugo Faraguna, triestino, laureato in Medicina alla Scuola superiore Sant'Anna, neurofisiologo del sonno, sette anni all'Università di Wisconsin presso il Center for Sleep and Consciousness diretto dal Professor Giulio Tononi uno dei massimi studiosi del sonno, oggi ricercatore all'Università di Pisa e medico presso il Centro del Sonno dell'Ospedale toscano ha appena dato vita, insieme a un team di ricercatori e clinici, a SleepActa, spin off dell'ateneo pisano.



Il Tirreno



È possibile investire in SleepActa, azienda che studia il sonno


14 Gennaio 2018

SleepActa, spin-off dell'Università di Pisa con sede al Polo tecnologico di Navacchio, ha elaborato un modo innovativo, semplice e non invasivo di studiare il sonno. Grazie a un nuovo algoritmo, basato su Reti neurali artificiali, la start up è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio di analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili, i braccialetti diffusi tra gli appassionati di fitness.


contatti dell'Ufficio Stampa

Responsabile Ufficio stampa

Daniela Salvestroni
+39.335.481.556
[email protected]

contatti

+39 050 791 6935
[email protected]

Entra in contatto con noi
siamo presenti in tutta Italia.